Scuola dell'Infanzia MATILDE CAPELLO

Logo Colorado70b

logo Liberamente70

Logo Life Care70

Equipe educativa

Educare oggi richiede coraggio, il coraggio di scegliere di andare spesso controcorrente, di sfidare l’esistente e di proporre l’utopia, di insegnare a combattere per i propri sogni e a non rinunciarvi, a credere e sperare. Il coraggio della libertà da tutti i possibili condizionamenti interni ed esterni, dal calcolo delle convenienze e delle utilità immediate o remote. Il coraggio della profezia. Il coraggio di correre non già soltanto il rischio dell’educare, quanto piuttosto il rischio nell’educare. Il coraggio dell’adulto.

Le persone della materna

La scuola dell’infanzia Matilde Capello nasce nel 1932 per volontà testamentarie di Federico Paltrinieri ha origine l’Opera Pia Antonio Paltrinieri.

All’inizio del 2003 una legge regionale sanciva la trasformazione delle Opere Pie, per cui il giorno 4 aprile 2007 nasce la nuova Fondazione Opera Pia Antonio Paltrinieri come unica responsabile del patrimonio e delle attività in essere o in divenire.

La Fondazione Opera Pia Paltrinieri è retta attualmente da un Consiglio di Amministrazione che ha il compito di realizzare le volontà del fondatore N.H. Federico Paltrinieri, che ha voluto legato il nome di suo padre Antonio e quello di sua nipote Matilde al benessere dei bambini della sua e nostra città.

Nel 1941 nasce così l’asilo infantile Matilde Capello.

Coordinamento pedagogico

La storia di Colorado deriva dalla forza che caratterizza il suo coordinamento pedagogico nelle figure della Dott.ssa Silvia Sinigalia laureata in psicologia, la Dott.ssa Sonia Zaldini laureata in pedagogia e la Dott.ssa Silvia Boccaletti laureata in Scienze dell’educazione.

Sosteniamo un approccio pedagogico co-costruito attraverso un dialogo profondo tra teoria e pratica. Infatti se da un lato è importante possedere un insieme di conoscenze e di capacità pratiche, è altrettanto importante che  tutte le educatrici sviluppino adeguate competenze critiche e riflessive, considerando che lavorano in contesti fortemente complessi, diversificati e imprevedibili. Creare una cultura condivisa è obiettivo fondamentale del Coordinatore Pedagogico che rimarca fortemente l’importanza di condividere all’interno del gruppo degli educatori un sistema di valori di riferimento comune.

Il ruolo del Coordinatore Pedagogico è quello di aiutare le insegnanti a trasferire gli spunti teorici nella pratica educativa e sollecitarle ad esprimere idee di natura teorica a partire da ciò che accade nella quotidianità. L’intento è quello di sviluppare un atteggiamento di condivisione e integrazione di saperi e conoscenze affinché ciascuno senta sua la possibilità di rivolgersi alle colleghe per confronti e consigli. Per questo il Coordinatore Pedagogico organizza incontri  periodici al fine di una costante riflessione sulla pratica lavorativa e sull’esperienza di ognuno. Mettere in rete idee e pratiche non certo per livellare ma per  aprire il confronto, stimolare la conoscenza reciproca e gettare le basi per la creazione do progetti coerenti e condivisi che, pur nella diversificazione, si muovano entro una cornice di senso comune.

Educatrici

Le insegnanti della scuola d’infanzia sono professioniste qualificate per svolgere il loro compito di guida e sostegno affettivo. Lo staff educativo è composto da un’equipe selezionata e formata. Un insieme di operatori si qualifica come gruppo di lavoro per la natura degli scambi. Non si tratta solo di confronti ed interazioni continuative, un gruppo di lavoro è un insieme di professionisti che conoscono le rispettive peculiarità e accettano di completarsi a vicenda, armonizzando le differenze. Partiamo dalla pratica quotidiana per sostenere l’evoluzione delle competenze, riflettendo insieme su situazioni di vita reale, argomentando le scelte compiute esponendo curiosità teorie e perché no, anche dubbi e timori in relazione a particolari situazioni. È fondamentale per noi educatrici sentire che ciascuna di noi fa la differenza, sia nel rapporto con i bambini e i genitori, sia all’interno dell’equipe, per cui la valorizzazione di ogni singola educatrice sulla base delle sue caratteristiche personali differenti da quelle delle colleghe, del lavoro di ciascuna oltre che del contesto educativo di appartenenza, rappresenta il motore che stimola l’energia delle persone creando una spirale di positività che promuove l’apprendimento consapevole. Quando noi educatrici ci confrontiamo in equipe sulle scelte e sulle azioni che compiamo, le nostre  consapevolezze aumentano in modo significativo: diventiamo più capaci di ascoltare i bambini, di essere in sintonia con le loro strategie di apprendimento e più disponibili a introdurre cambiamenti nelle didattiche. L’equipe come luogo di riflessività dialogante, a partire dalle fragilità, dagli sbagli, dalle cose che scopriamo lavorando; è ambiente adattivo poiché necessariamente comporta un cambiamento e una ristrutturazione, modifica il modo di essere di ciascun singolo e di conseguenza del gruppo.

Ausiliarie

Le persone che si occupano del riordino degli spazi, e della pulizia sono anch’esse preziose per la creazione di un clima di familiarità, attraverso il quale i bambini percepiscano che la dimensione della cura è fatta di molteplici aspetti. 

Scuola dell’Infanzia Matilde Capello
Via Traversa S. Giorgio, 41 - Carpi
Tel. 059.664015
Mail: matildecapelloscuolainfanzia@gmail.com

Fondazione Paltrinieri
Via Traversa S. Giorgio 41 - Carpi
Tel. 059.697658
Mail: paltrinieri@operepie.it 

 

Privacy Policy - Cookie Policy